Salta al contenuto principale

Andrea Rebaudengo in concerto nel Chiostro M9

Sabato 15 giugno alle ore 20.30, il Chiostro M9 farà da scenografia al terzo appuntamento della XXIV edizione della rassegna I Concerti in Villa e al Museo, organizzata dall'associazione Amici della Musica di Mestre, in partnership con il settore Cultura del Comune di Venezia.

Ad esibirsi sarà Andrea Rebaudengo (Pesaro, 1972), pianista dell’ensemble Sentieri selvaggi di Milano dal 1997, che eseguirà il capolavoro del compositore statunitense Frederic Rzewski (1938) costituito da 36 variazioni virtuosistiche su El Pueblo unido jamás será vencido di Sergio Ortega, la canzone cilena composta nel 1970 e assurta a simbolo della lotta per la libertà dei popoli.

Andrea Rebaudengo ha studiato pianoforte con Paolo Bordoni, Lazar Berman, Alexander Lonquich, Andrzej Jasinsky e composizione con Danilo Lorenzini. Ha vinto il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale di Pescara nel 1998, il terzo premio al Concorso “Robert Schumann” di Zwickau nel 2000 e al Premio Venezia 1993. Ha suonato per le più importanti istituzioni concertistiche italiane e, come solista, con numerose orchestre, tra cui l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica di Zwickau, l’Orchestra Filarmonica di Torino e l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano. Insegna al Conservatorio di Castelfranco Veneto.

Biglietti: interi € 15,00 – ridotti € 10,00 (soci Amici della Musica di Mestre, iscritti FAI e giovani)

Fino a venerdì 14 giugno i biglietti sono in vendita presso la sede degli Amici della Musica di Mestre, Piazzetta Maestri del Lavoro 3 (da lunedì a venerdì: 9.00 – 12.00; lunedì e giovedì: 14.30 – 18.30).

Sabato 15 giugno i biglietti saranno in vendita presso la biglietteria del Museo M9 dalle ore 19.30.